Vergato: capitale del biologico – autunno 2020

Protagonisti i prodotti dell’Appennino, quelli dei campi e quelli dell’allevamento, i ‘frutti antichi‘ di cui la confinante Grizzana Morandi si è fatta gelosa custode e attenta propagatrice per riallacciare i legami con un passato non lontano e attento alla produzione genuina e un futuro che del ‘cibo integro e biologico’ vuol fare l’elisir di lunga vita.

Ambasciatrice di questa nuova proposta sarà la ‘mela rosa romana dell’Appennino bolognese‘, di cui da tempo si è avviato il recupero e il rilancio dopo che ricerche universitarie, coordinate dal professor Silverio Sansavini , hanno messo in risalto le grandi qualità nutraceutiche di questa prelibatezza, rese possibili dalle caratteristiche ambientali che solo l’Appennino Bolognese assicura.

 “La mela rosa romana che verrà celebrata a Vergato vuole proporsi come elemento trainante del recupero produttivo dell’Appennino, soprattutto sotto l’aspetto gastronomico con l’offerta di cibi d’eccellenza che l’Appennino produce in modo più che apprezzato fin dall’antichità”

https://notiziefabbriani.blogspot.com/2020/07/autunno-biologico-vergato.html